Ing. Guglielmo Barettoni (1900-1970)

Di primo impatto ciò che colpiva maggiormente di lui era la sua statura, 201 cm, che a quell'epoca faceva più effetto di oggi. Nel 1924 conquistò a Genova la Medaglia d'oro ai campionati italiani di salto in alto ma dovette rinunciare alle Olimpiadi perchè in quell'anno si laureò e cominciò a lavorare nella fabbrica di ceramiche del padre. Guglielmo ebbe il merito di riprendere la migliore tradizione della ceramica classica novese facendo uscire dalle sue fornaci le più belle majoliche tradizionali. Nel 1935 sposò Zenobia Bussandri la cui sensibilità e preparazione artistica gli furono di grande aiuto.

<- indietro