Avv. Lodovico Barettoni (1866 - 1933)

Oltre alla sua professione, si dedicava alla gestione delle proprietà famigliari, tra cui c’erano le cave del Tretto di Schio dove si estraeva il caolino necessario alla produzione delle ceramiche. In quei tempi c’era una grande crisi e la fabbrica Antonibon dovette chiudere. Furono gli operai stessi che, dopo essere stati licenziati, prospettarono a quel gentile e facoltoso avvocato di prelevare la fabbrica per ridar loro un lavoro. Ciò avvenne nel 1907.

<- indietro